Editore aprile 5, 2017 Nessun commento

Pensione, sai quanto prenderai davvero?

La busta arancione dell Inps, in arrivo entro l estate nella buca delle lettere, costringerà sette milioni di italiani a fare i conti (è proprio il caso di dirlo…) con i numeri della propria pensione pubblica. Da una parte questo è certamente un bene. Sapere in anticipo quale futuro economico ci attende, è un bell’aiuto per poter programmare soluzioni efficaci alle difficoltà che potrebbero presentarsi. Il rischio però è che l effetto della trasparenza previdenziale sia troppo ottimista. E questo è il male. Perchè per mettere in piedi una strategia in vista del futuro serve del realismo. Ma vediamo i conti. Read more

admin novembre 14, 2016 Nessun commento

Bonus Renzi, come funziona e cambia

A settembre 2016 il bonus Renzi di 80 euro continua a far parlare di si; dopo le dichiarazioni dei redditi, infatti, 1,4 milioni di contribuenti hanno dovuto restituire parziale o integralmente il bonus 80 euro riconosciuto in più in busta paga dal proprio datore di lavoro. Questo perchè l agevolazione riguarda soltanto a coloro che possiedono redditi complessivi compresi tra gli 8.000 e i 26.000 euro lordi annui. Se un lavoratore ha percepito redditi aggiuntivi diversi da quelli del lavoro dipendente (es. casa in affitto) e ha superato la soglia prevista di 26.000 euro, allora non è più beneficiario del bonus 80 euro. Ma come è funziona davvero il bonus Renzi, e a chi spetta veramente? Proviamo a scoprirlo insieme. Read more

admin novembre 13, 2016 Nessun commento

Busta arancione: ecco cosa aspettarsi

Stupore, dubbi e paure per un futuro che più nero di così è difficile da immaginare. Questo è l’effetto che fa la busta arancione spedita dall’Inps a un milione di italiani e che nei prossimi quattro mesi arriver nelle case di altri sei milioni di cittadini, per raccontargli che tipo di lavoratore è oggi e che pensionato sarà domani. Read more

admin novembre 12, 2016 Nessun commento

Fondi pensione: un 2015 in crescita

Il Censis lo chiama cash cautelativo , per i più invece sono “soldi sotto il materasso”. In ogni caso i fondi pensione crescono eccome. Il patrimonio finanziario degli italiani è stimato a oltre 4mila miliardi di euro, secondo l’ultimo rapporto annuale dell’istituto presieduto da Giuseppe De Rita; tra il 2007 e il 2014 le famiglie hanno progressivamente spostato i loro investimenti finanziari verso impieghi prudenti. Il contante e i depositi bancari sono saliti dal 23,6 per cento al 30,9, le assicurazioni e i fondi pensione sono passati dal 14,8 al 20,9 e si sono accresciute anche le quote di fondi comuni (dal 9,1 al 10,9). Sono invece crollate le forme più speculative e rischiose: azioni e partecipazioni (dal 31,8 al 23,7 per cento) e le obbligazioni (dal 17,6 al 10,8). Read more

admin novembre 11, 2016 Nessun commento

Banche in crisi? Niente paura, c’è il fondo pensione

Dal punto di vista economico ricorderemo il 2015 soprattutto per gli eventi delle ultime settimane, per tutto ciò che ha seguito il decreto “Salvabanche” e per quella che potremmo sicuramente definire una crisi della fiducia nei confronti delle banche e in generale di chi ci propone degli strumenti di risparmio. Ma è anche una crisi che rende l’educazione finanziaria, la consapevolezza, una priorità ancor più di quanto non lo fosse prima. è sempre più importante sapersi orientare in questo mondo, capirne l’importanza e imparare a scegliere.

Read more

admin novembre 11, 2016 Nessun commento

Polizza sulla vita: un modo sicuro di risparmiare

Se c’è un modo sicuro per risparmiare e far sentire economicamente sicura la propria famiglia è quello della polizza sulla vita. Il concetto è molto chiaro agli italiani, che infatti nell’anno appena trascorso hanno stipulato più polizze sulla vita rispetto a dodici mesi fa. Basti pensare che a novembre la nuova produzione di polizze vita individuali è salita del 7,7% rispetto allo stesso mese del 2014, attestandosi a 7,8 miliardi di euro. Da gennaio 2015 sono stati emessi nuovi premi per un valore di 89,6 miliardi di euro, il 6,3% in più dei primi 11 mesi dello scorso anno. Si interrompe così ?la tendenza al rallentamento della crescita della nuova produzione cumulata osservato nei mesi precedenti ?. Se si prendono in considerazione anche le polizze vita del campione di imprese europee, pari a 907 milioni di euro, i nuovi affari vita arrivano a 8,7 miliardi di euro e salgono dell 1,8% rispetto a novembre 2014 e a 103,9 miliardi di euro dall inizio dell anno, il 5,4% in più rispetto all analogo periodo del 2014. Read more

admin novembre 11, 2016 Nessun commento

Crisi e risparmi: gli italiani si affidano agli assicuratori

La crisi continua a farsi sentire, soprattutto nelle tasche degli italiani, che però sanno a chi chiedere aiuto su come mettersi a riparo dai pericoli che l’economia ha riservato in questi anni. E lo fanno soprattutto grazie all’aiuto degli agenti assicurativi. Competenza, conoscenza personale e presenza in caso di problemi le caratteristiche che gli italiani apprezzano di più negli agenti, e che li portano a consultarli nelle decisioni importanti, non solo riguardo i prodotti assicurativi. Lo rivelo uno studio dell’Osservatorio UnipolSai. Cifre elevate soprattutto per quello che riguarda i giovani, con il 27% dei ragazzi tra 18 e 24 anni che chiedono aiuto agli agenti assicurativi.

Read more

admin novembre 11, 2016 Nessun commento

Pensioni a rischio nel 2030: ecco come tutelarsi

Nel 2030 il sistema pensionistico italiano potrebbe implodere e le pensioni saranno a forte rischio. è questo lo scenario realistico, secondo le proiezioni fatte dal quotidiano “La Stampa”, che ha analizzato assieme a diversi esperti, previsioni demografiche e studi sulla spesa previdenziale. Il 2030 non è una data a caso: è l anno in cui andranno in pensione i figli del baby boom, cioè i nati nel meraviglioso biennio 1964-65, quando l Italia nel pieno miracolo economico partorà oltre un milione di bambini. Quei bambini, al compimento dei 66-67 anni, busseranno alla porta dell Inps. Un picco di richieste che si tradurrà in uno choc, soprattutto se la crescita economica rimarrà modesta. Il periodo più critico arriva fino al 2035. Poi, se le casse dell Inps reggeranno, anno dopo anno la situazione dovrebbe migliorare per stabilizzarsi tra il 2048 e il 2060.

Read more

admin novembre 11, 2016 Nessun commento

Polizza sulla vita: ecco perché conviene

Gli eventi che la vita ci riserva sono sempre sconosciuti. Ecco perchè potremmo affermare che una polizza sulla vita può essere conveniente per tutti. Un assicurazione sulla vita conviene perchè in caso di necessità può rappresentare un valido aiuto dal punto di vista finanziario, per si o per i propri cari, o semplicemente perchè può diventare una rendita aggiuntiva che consentirà di mantenere uno stile di vita non troppo diverso anche una volta che terminerà la carriera lavorativa.

Più che capire se conviene o meno un assicurazione sulla vita, ciò che bisogna valutare è quindi quale sia la polizza vita più adatta al nostro profilo assicurativo. Read more